Rimedi Casalinghi per le Emorroidi

Il trattamento delle emorroidi può essere fatto anche a casa, almeno ai livelli in cui non dovesse rendersi necessario l’intervento di un medico (leggi quando andare dal medico).

Ecco alcuni dei migliori rimedi casalinghi (i famosi rimedi della nonna, insomma) per cercare di ovviare a questo fastidioso problema.

Fare un bagno caldo contro l’infiammazione

Sedere in pochi centimetri di acqua calda tre volte al giorno per 15 – 20 minuti a volta può aiutare a diminuire l’infiammazione ed il dolore da emorroidi. E’ importante asciugare la zona anale completamente dopo aver fatto ogni bagno per minimizzare l’irritazione della pelle che circonda l’area.

Attenzione a non usare saponi che possano irritare, altrimenti si finirà solo per peggiorare la situazione. Tra i migliori saponi neutri possiamo trovare:

Sapone neutro per le emorroidi

Sapone neutro per le emorroidi

Mangiare più fibre

L’aggravamento dei sintomi delle emorroidi può dipendere anche da un approccio sbagliato al cibo.

Una maggiore assunzione di liquidi e fibre alimentari (in maniera particolare la crusca) diminuirà il rischio di costipazione e la pressione sul retto e sull’ano durante la defecazione, riducendo ulteriormente il gonfiore, il dolore e i rischi di sanguinamento.

Anche gli integratori di fibre alimentari possono aiutare ad irrobustire le feci.

Integratore di fibre, per le emorroidi

Integratore di fibre, per le emorroidi

Tisane lenitive ed emollienti

Come detto sopra, bisogna aiutare l’intestino dall’interno e segliere le tisane giuste può fare la differenza. Ci sono molte piante ed erbe che hanno particolari proprietà lenitive, emollienti e gelificanti, come ad esempio la camomilla, la malva e l’aloe vera.

Usare dei lassativi emollienti per aiutare l’intestino

Essi permettono di ammorbidire le feci permettendone un passaggio più veloce all’interno dell’intestino.

Bisogna però stare molto attenti ad usare in maniera continua questo metodo perché, una volta che si hanno le emorroidi, le feci liquide possono causare infiammazioni ed infezioni dell’ano.

E’ consigliato chiedere ad un medico o ad un farmacista le possibilità ed i vantaggi di questo rimedio casalingo per le emorroidi.

Non stare troppo tempo seduti

Tutti coloro che hanno le emorroidi non dovrebbero stare seduti per lunghi periodi di tempo e, mentre lo fanno, potrebbero beneficiare dallo stare accomodati su una ciambella d’aria o di gomma.

Fare esercizio fisico leggero

Rimanere attivi e fare un po’ di esercizio fisico è molto utile per alleviare la stitichezza e ridurre la pressione sulle vene emorroidali (attenzione a non esagerare perché ci sono anche esercizi fisici che aumentano il rischio di emorroidi).

Anche una semplice passeggiata per mezz’ora al giorno aiuterà a rimanere attivi, migliorare la salute di tutto il sistema cardiocircolatorio e combattere la stipsi.

Avere una buona igiene intima

E’ importante curare in maniera particolare l’igiene intima per cercare di tenere il più possibile pulita e libera da batteri tutta la zona.

Miglior sapone per l'igiene intima

Miglior sapone per l’igiene intima

Scegliere abbigliamento intimo di cotone, possibilmente bianco

Il cotone lascia traspirare la pelle evitando un accumularsi di calore nelle zone intime, anche quando si fa un’attività fisica leggera, e il conseguente aumento della proliferazione batterica.

Scegliere, inoltre, dei capi di cotone bianco permette di non entrare in contatto con i colori che vengono usati per la tintura degli stessi.

Usare i rimedi da banco

Molte creme, pomate e supposte sono disponibili in farmacia e possono essere utilizzate per alleviare i sintomi e trarne giovamento. Tuttavia, esse non sono una cura per le emorroidi bensì un rimedio temporaneo per non sentire troppo dolore o fastidio: spesso infatti contengono un farmaco “paralizzante del dolore” o un corticosteroide che ha lo scopor di ridurre l’infiammazione e il gonfiore.

Quelli che abbiamo elencato sono rimedi casalinghi che potrebbero non risultare utili se la situazione fosse già abbastanza avanzata. Per risolvere il problema alla radice è consigliato andare da un dottore, leggi quando conviene farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altro:
Il canale anale: come è fatto, anatomia ed emorroidi
Il canale anale: come è fatto, anatomia ed emorroidi

II canale anale, lungo 2 -4 cm costituisce la porzione terminale del grosso intestino e si dirige posteriormente e in...

Emorroidi e Cibo Piccante: che Correlazione c’è?

Le spezie piccanti come il peperoncino sono molto salutari perché contengono, tra le altre cose, vitamine e antiossidanti. Essi permettono di...

Emorroidi Rimedi Naturali: Aloe Vera

Quando si hanno le emorroidi, tra i primi tipi di rimedi che si cercano troviamo quelli naturali. Da qualche anno a questa parte stiamo...

Chiudi