Emorroidi: quando andare dal medico

Le emorroidi sono un problema abbastanza comune, soprattutto tra le persone di età da 45 a 75 anni. La maggior parte dei sintomi, come il prurito o del lieve dolore, di solito possono essere trattati a casa con dei rimedi che si acquistano direttamente in farmacia.

Ci sono però momenti in cui una visita dal medico è necessaria e sono molte le persone che cercano un aiuto in farmaci specifici o, in alcuni casi, in un intervento chirurgico (solitamente molto semplice).

Le complicanze gravi dalle emorroidi sono abbastanza rare, ma è importante sapere quando consultare il proprio medico.

Emorroidi, quando andare dal medico per un consulto

Anche se il fastidio dalle emorroidi può essere una ragione sufficiente per chiamare il medico, ecco una lista di controllo per sapere quando una visita è d’obbligo:

  • se si verifica qualsiasi tipo di sanguinamento rettale
  • se le emorroidi stanno causando dolore o fastidio
  • se i problemi persistono nonostante si usano delle creme apposite o altri rimedi

Se si dovesse verificare una notevole quantità di sanguinamento rettale, accompagnata da vertigini o debolezza, bisogna assicurarsi di cercare assistenza medica di emergenza immediatamente.

Anche se le emorroidi sono pensate spesso come un piccolo problema di salute, non bisogna lasciare che questa idea impedisca di tenerle sotto controllo. L’obiettivo finale è il sollievo dal problema delle emorroidi, e per molte persone questo significa anche una visita ambulatoriale.

CONSIGLI PER LE EMORROIDI
LEGGI L’E-BOOK

Devo andare dal medico per le emorroidi? I consigli del medico

Secondo il dottor Aline Charabaty, direttore del Centro di malattie infiammatorie intestinali presso la Georgetown University Hospital di Washington, DC, “ogni volta che si ha del sanguinamento, che si sente un grumo nell’ano o che si ha dolore rettale, si dovrebbe vedere un medico per essere certi di non sviluppare alcuno dei sintomi più gravi.

Tuttavia, anche una situazione meno grave può richiedere una visita dal medico.

Se hai cercato di curare le emorroidi da solo, per esempio, ma i sintomi sono rimasti, una visita dal medico è consigliata. “Se sono già state diagnosticate delle emorroidi ed i sintomi non migliorano con gli integratori di fibre, con un aumento di assunzione di acqua, con gli antidolorifici classici o con un bagno caldo, bisogna fissare quanto prima un appuntamento“.

Nella maggior parte dei casi è possibile vedere un medico generico o il medico di famiglia e parlare dei sintomi delle emorroidi e vedere cosa si può fare. Se invece dovessero sorgere delle complicazioni si può fare riferimento ad uno specialista, come un gastroenterologo o un proctologo.

E-BOOK EMORROIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altro:
Emorroidi

Le emorroidi sono dei grumi, o masse di tessuto, che si trovano nella zona anale e contengono dei vasi sanguigni...

Informativa Estesa sui Cookie per Raccolta, Uso e Condivisione dati

Ultimo aggiornamento: 22/03/2017 La presente ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito internet, in riferimento ai...

Emorroidi Esterne Trombizzate: cosa fare in caso di Trombosi Emorroidaria

Hai le vene del canale anale molto gonfie a causa di un coagulo di sangue esterno? Senti un dolore forte,...

Chiudi